Archivio della categoria: Viaggi

Destinazioni termali top per i giovani

Che si tratti di organizzare le vacanze in vista delle tanto agognate ferie o più semplicemente di ritagliarsi una piccola pausa dal tran tran quotidiano con un weekend di spensieratezza e relax, la scelta di optare per una località termale è sempre più gettonata, non solo – come si potrebbe erroneamente pensare – da turisti over 50 ma anche da giovani che desiderano scoprire posti nuovi approfittando delle incredibili proprietà curative ed estetiche delle acque termali disseminate un po’ ovunque lungo lo stivale. Pronti allora a scoprire le destinazioni termali top per una vacanza da ricordare? Scopriamole insieme.

Se amate le vacanze invernali e vorreste coniugarle ad un percorso termale di livello superiore, niente paura, la soluzione è Bormio, in Valtellina, un piccolo grande paradiso termale ad alta quota che si sposa alla perfezione con le attività sciistiche della zona. In questo modo, se siete appassionati di sport sulla neve, un percorso benessere termale post attività fungerà non solo da defaticante ma donerà nuova salute a tutto l’organismo. Tra le strutture termali assolutamente consigliate a Bormio troviamo i bagni romani, ubicati presso lo stabilimento termale dei Bagni Vecchi, e le terme libere denominate Vasche di Leonardo da Vinci. Si tratta di due vasche naturali a strapiombo sul fiume Braulio. Un mix perfetto di natura e benessere che lascia a bocca aperta.

Se desiderate invece organizzare delle vacanze al mare senza rinunciare, però, al piacere delle terme, tra le destinazioni termali top da consigliare ne troviamo una sconosciuta a molti: Pantelleria. L’isola, che fa parte dell’arcipelago siculo delle Pelagie, è certamente più nota per il suo mare cristallino che ogni anno ne fa una meta turistica gettonatissima. La verità è che una zona così vulcanica non poteva non avere il meglio, oltre che in termini di bellezza paesaggistica ed acque incontaminate, anche per quanto riguarda il settore termale. Diversamente da altre “terme sul mare”, qui a Pantelleria troviamo tantissimi piccoli laghi termali direttamente sulla riva. Oltre alle acque termali estremamente efficaci per curare in particolar modo i disturbi della pelle, in queste zone, per la gran parte totalmente libere, è possibile sfruttare il limo, un deposito naturale che, massaggiato delicatamente sulla pelle bagnata dalla stessa acqua termale, funge da efficace scrub detossinante.

Risalendo nuovamente lo stivale alla ricerca di altre destinazioni termali top, non potevano mancare in questa classifica le terme di Abano e Montegrotto. Ci troviamo nella zona veneta dei Colli Euganei, una zona termale estremamente vasta che propone ai suoi tanti turisti soluzioni wellness molto varie e personalizzabili. Tra le tantissime opzioni disponibili in questo luogo che, data la sua estrema bellezza paesaggistica, fu scelto anche da Petrarca per ritemprarsi, il consiglio è quello di visitare le Terme Preistoriche a Montegrotto e le piscine Leonardo da Vinci ad Abano, due stabilimenti termali ricchi di fascino e benessere.

CONSIGLI PER UN VIAGGIO ON THE ROAD

E’il viaggio che conta, non la destinazione. Se la destinazione non è altro che la scusa per iniziare il viaggio prendiamo alla lettera questo saggio aforismo e prepariamoci a partire per la nostra vacanza on the road!

E da dov’è che si parte? Ovviamente dal mezzo.

Che scegliamo di noleggiarla o di avvalerci di quella di nostra proprietà, l’automobile selezionata per un viaggio on the road dovrà essere performane e fidata come un’amica. Questo vuol dire averne cura come una vera compagna: magari sincerandosi delle sue condizioni da un buon meccanico nei giorni precedenti la partenza. Se invece si preferisce fare una manutenzione con le proprie mani, oltre ai tradizionali controlli di routine fare una verifica a ciò che di rado si controlla come cinture di sicurezza, pressione gomme, livello dei liquidi dell olio e soprattutto la batteria, per non rischiare di rimanere inchiodati nel mezzo del nulla, che potrebbe risultare poco piacevole. Se invece preferite rivolgervi a una compagnia di autonoleggio, le più pratiche forse sono quelle online, si riesce sempre a trovare vantaggi nel rapporto qualità prezzo. Intelligente sarebbe scegliere il veicolo in base allo spazio e al tipo di strada che ci aspetta. Conviene in questo caso darsi un pizzicotto sulla pancia per evitare sorprese: meglio spendere qualcosa in piu per assicurare il veicolo e per una concessione abbondante sui tempi di noleggio, in modo da non ritrovarsi a dover pagare penali o avere troppi pensieri e dover fare le cose di fretta.

Passiamo quindi al viaggio vero e proprio… o quantomeno al suo progetto!

Si perchè, tenendo sempre a mente stiamo andando a goderci un viaggio e non a partecipare al “Giro d’Italia”, è bene delinerare un itinerario per ottimizzare i tempi di viaggio e di sosta. Anche un semplice canovaccio con le cose che assolutamente non volete perdervi e quelle meno importanti funzionerà alla grande. Farsi un’idea del tipo di percorso e delle condizioni in cui lo troveremo ci aiuterà a quantificare i giorni che abbiamo a disposizione e farci un’idea sul riposo e sui distributori per assicurarci di non rimanere mai a secco.

Bene ora l’equipaggiamento! Siccome vi apprestate ad essere nomadi per qualche tempo, non sarà di nessuna utilità appesantirsi esageratamente. Portiamoci dietro l’essenziale, a partire dai prodotti e accessori di uso personale a finire con gli indumenti. Suggerimento: noterete quanto finirà per migliorarvi la vita l’utilizzo di un bagaglio a mano. Uno zaino sarà tra l’altro utilissimo per portare con se oggetti di valore piuttosto che lasciarli incautamente in auto.

E non dimenticarsi di preparate un kit per le emergenze pronto all’uso comprensivo di caricabatterie, medicazioni e medicinali, una torcia, kit per le emergenze su carreggiata. Con l’augurio di non doverli utilizzare proprio tutti, teniamo a mente anche questo aspetto quando ci si configura per partire on the road!

E adesso cosa manca più? Solo una bella colonna sonora e dei compagni per condividere il viaggio, assieme ai quali si fanno incontri sorprendenti, si ammirano terre, ci si ferma, si riparte, si si corre. Si è liberi di vivere la nostra vacanza come piu ci piace.

Chiedere il visto USA per fare Spring Break

Che cos’è lo Spring Break
Lo Spring Break significa letteralmente pausa di primavera: si tratta di un termine inglese che identifica non soltanto un particolare tipo di vacanza, ma una vera e propria tradizione accademica degli Stati Uniti. Questi viaggi riguardano essenzialmente gli studenti (quasi sempre universitari) che si concedono una settimana di vacanza all’inizio della stagione primaverile. Nata nei campus degli Stati Uniti, la tradizione dello Spring Break si è diffusa con il trascorrere del tempo in altri Paesi, come la Francia, il Giappone,il Canada, la Cina e la Corea, dove presentano caratteristiche particolari. Negli Stati Uniti gli studenti effettuano lo Spring Break in un periodo compreso tra la fine di febbraio e la metà aprile. Si tratta di una vacanza di totale relax e nella maggior parte dei casi dura una settimana, si svolge in località turistiche molto conosciute e viene effettuata durante la prima metà di marzo</ strong>. Le destinazioni privilegiate sono alcune famose località balneari messicane, come Acapulco, Cancun e Puerto Vallarta. In alternativa si può andare in vacanza a Miami Beach, le Bahamas, il Costa Rica e la Giamaica. In ogni caso si tratta di mete che permettono di usufruire di sole, mare e divertimento anche agli inizi della primavera.

Come richiedere il visto USA
Lo Spring Break è un elemento fondamentale e irrinunciabile nella vita degli studenti statunitensi, ma è possibile anche per i giovani di altri Paesi effettuare una vacanza di questo tipo negli Stati Uniti. In questo caso è necessario richiedere un visto USA per poter entrare e soggiornare in territorio americano. Questo documento deve essere rilasciato dalle autorità statunitensi competenti a un cittadino di un Paese straniero che si reca negli USA e va inserito nel passaporto in corso di validità. Gli studenti che vogliono fare uno Spring Break devono richiedere un visto USA per un soggiorno temporaneo per motivi di piacere, però gli italiani possono richiedere semplicemente la tipologia Esta in quanto l’Italia appartiene al Visa Waiver Program. Il periodo massimo di soggiorno non prorogabile ammonta a 90 giorni e bisogna indicare il contatto al q
uale si è raggiungibili durante la vacanza negli Stati Uniti. Inoltre si deve pagare la tassa di registrazione con carta di credito, Paypal oppure carta di debito di 14 dollari quando si presenta domanda online. Inoltre questo particolare visto USA deve essere rilasciato almeno 72 ore prima della partenza.

Programmi per lo Spring Break
Effettuare uno Spring Break negli Stati Uniti vuol dire prendersi una pausa accademica che ufficialmente dovrebbe essere usato per preparare gli esami finali, però si tratta quasi sempre di una vacanza in totale libertà. Si prediligono mete di grande risonanza turistica per divertirsi fino all’alba. Per questo si opta per località popolari in Florida, come Miami Beach, Daytona Beach e Sanibel Island. In alternativa ci si può recare a South Padre Island in Texas oppure a Laguna Beach in California: da qui si può fare tappa in Messico, ad esempio a Cabo San Lucas, Puerto Vallarta, Cancun e Playa Del Carmen. La tendenza è risparmiare il più possibile durante l’anno precedente per poter finanziare questa vacanza di totale divertimento e optare per veri e propri pacchetti comprensivi di alloggio,
trasporto, vitto e open-bar. In base alle soluzioni scelte lo Spring Break può essere low cost oppure essere molto costoso. In genere i programmi prevedono alcolici a volontà, spiagge, musica al massimo, feste fino all’alba e divertimento senza limiti dove gli eccessi e la trasgressione costituiscono quasi un rito iniziatico. Infatti queste vacanze vengono viste come un passaggio all’età adulta, che devono essere realizzate alla perfezione.

Crociere marittime e fluviali

Per trovare le migliori selezioni di crociere marittime o fluviali in innamorati o in famiglia, consultate le pagine del sito crocieraonline.com. Contengono offerte a prezzo accessibile in provenienza dalle migliori compagnie di crociere del mondo come Costa crociere, MSC Crociere oppure Norwegian Cruise Line e tanti altre ancora.

Compagnia MSC Crociere
La compagnia MSC Crociere è una specialista della destinazione Mediterraneo. I passeggeri a bordo delle sue navi approfitteranno della gastronomia italiana e dell’arte di vivere all’italiano nel corso del loro viaggio. Potranno anche rilassarsi nei bar, nelle sale di sport o anche alla discoteca di bordo.

 

Compagnia Costa crociere

Costa crociere, possiede una decina di navi lussuose che porteranno i suoi passeggeri sugli oceani del mondo come l’oceano indiano o il Mar Baltico. Ogni nave firmata Costa crociere possiede infrastrutture di svaghi e cabine comode per incantare i suoi ospiti. La Costa Deliziosa ad esempio è dotata di 16 ponti di cui 12 sono sistemati per offrire piacere e benessere ai passeggeri. Questa nave ripara il Samsara Spa di 3500m2 dispiegato su 2 piani, 4 ristoranti ed un campo sportivo.

Compagnia Croisieurope

Le crociere fluviali sono garantite dalla compagnia Croisieurope, specialista  di crociere fluviali sulla Senna, il Mekong o verso altre destinazioni fluviali straordinarie. Le sue navi sono dotate di cabine lussuose e moderne dedicate alla comodità dei passeggeri.