Archivio della categoria: moda

Stile Bon Ton

Audrey Hepburn è forse uno dei modelli più seguiti e apprezzati dell’ultimo secolo: il suo indiscutibile stile bon ton e la sua eleganza farebbero impallidire anche la più testarda delle ribelli. È uno stile intramontabile che va bene per tutte le occasioni, anche per le serate al Room 26 di Roma. È bene, però, dire che dietro a tutto questo c’è anche e soprattutto un determinato stile di vita basato sull’eleganza e la sobrietà nei modi e sulle buone maniere.

Chi opta per uno stile bon ton, lo fa per valorizzare la propria femminilità e la propria classe, per apparire super femminile, raffinata, mai volgare, proprio come la Hepburn.

 

Cosa scegliere e cosa evitare?

I tubini neri non devono assolutamente mancare, ma se si vuole optare per altri colori è possibile anche scegliere il blu notte o i colori pastello. Gli altri capi consigliati sono le camicie con fiocchi o rouches (a patto che non siano esagerati), le gonne peplum, i golfini dal taglio classico e con lo scollo a barca, i pantaloni a sigaretta o quelli capri e, infine, bisogna fare in modo di scegliere sempre tessuti leggeri. Per gli accessori, via a ballerine e tacchi non troppo alti, cerchietti per i capelli, cinture sottili, collane di perle, foulard da utilizzare sul capo o intorno al collo, fiocchi e fermagli non troppo vistosi e borse medio-piccole o pochette.

Al contrario, quello che bisogna evitare sono i tacchi a spillo alti, le minigonne, i colori troppo accesi, le stampe sui tessuti, gli abiti troppo corti, i jeans e i pantaloni a vita bassa, le ampie scollature o i pizzi che fanno intravedere la biancheria intima, le t-shirt.

 

Regole di comportamento

Come già specificato all’inizio, dietro l’apparenza c’è anche un vero e proprio stile di vita. Ci sono infatti alcune regole di comportamento, oltre all’essere sempre gentili ed educati, da seguire in diversi contesti: ad esempio, nei luoghi pubblici sarebbe buona regola tenere il telefono spento o senza suoneria, o a tavola non si dovrebbe mai parlare di argomenti come la politica, il calcio o qualunque argomento considerato sconveniente; inoltre, se si è stati invitati a cena da qualcuno non bisogna mai presentarsi a mani vuote. In ufficio, è bene preferire sempre abiti o gonne al ginocchio, camicie e tailleur; bisogna sempre salutare tutti e rispettare regole e orari di lavoro ed è sconveniente spettegolare o masticare le gomme; infine, non bisogna mai tardare agli appuntamenti, se non per un massimo di cinque minuti: diversamente, è obbligatorio avvisare.

Insomma, niente di impossibile, tutto semplice, ma… bon ton!

Magliette personalizzate: un regalo originale per gli amici

T-shirt personalizzate: le idee regalo più originali per i tuoi amici

C’è una ricorrenza in arrivo e non sai cosa regalare? Una maglietta personalizzata può essere il regalo perfetto: originale, simpatico… e utile!

Una maglietta personalizzata per ogni occasione

Una t-shirt personalizzata può essere il regalo ideale per chiunque e adatto per ogni occasione. Basta scegliere la frase giusta per il destinatario e fare in modo che sia adatta alla ricorrenza. A questo punto l’effetto è assicurato! Vediamo qualche esempio…

Se si tratta di un regalo per matrimonio, le magliette da personalizzare sono due: per lo sposo e per la sposa. Si può giocare sul romanticismo, realizzando due magliette personalizzate che si completano solo stando vicine, oppure si può pensare a qualche frase divertente, magari sempre facendo interagire le due t-shirt.

Una maglietta personalizzata può essere un regalo molto divertente per la festa dei 18 anni… In questo caso l’obiettivo del regalo, probabilmente, è quello di ridere insieme. Allora si può scegliere una frase divertente per punzecchiare un punto debole del festeggiato (ma senza esagerare… altrimenti si rischia di rovinare la festa!). La maglietta potrà essere personalizzata esattamente come un biglietto di auguri, che poi il festeggiato dovrà indossare durante la festa!

E se l’amica è una futura mamma? Si può utilizzare una t-shirt per personalizzare il pancione con disegni e frasi divertenti sul nascituro in arrivo. Se la gravidanza è ai primi mesi, si può pensare ad una barra che indica lo stato di “caricamento” del nascituro, personalizzata con nome del bebè e data presunta di nascita. Ma ancora più simpatiche sono le personalizzazioni che si possono realizzare per i pancioni più grandi, con nascituro che si affaccia da una piccola apertura per dare una sbirciata fuori…

E se gli amici sono già neo-genitori? Si possono realizzare simpaticissime magliette personalizzate per la mamma e per il papà coordinate con il bodino del bebè.

Ma ci sono anche tantissime altre occasioni che si prestano benissimo: la laurea, la patente, un semplice compleanno, un’assunzione… basta mettere in moto la fantasia e dedicare un pensiero al festeggiato che verrà stampato sulla maglietta, esattamente come si farebbe con un bigliettino d’auguri. Più la frase sarà personalizzata e cucita su misura del nostro amico, più il regalo sarà d’effetto!

Quale metodo di personalizzazione scegliere per la t-shirt da regalare

Esistono diversi metodi per personalizzare una t-shirt: la stampa serigrafica, la stampa a caldo, la stampa digitale diretta oppure il ricamo: la scelta di quella più adatta dipende dalla tiratura, dalle prestazioni richieste e dalla qualità desiderata. Per piccole tirature, ovvero per stampare soltanto uno o due t-shirt da regalare agli amici, la soluzione migliore sarà la stampa digitale diretta.

Bikkembergs per Milano Moda Uomo

Grazie alla popolarità di Milano Moda Uomo è stato possibile accedere alla presentazione e dello Smoking di Bikkembergs. Il presidente Cinese ha deciso di offrire le migliori proposte che si adattano a chi ama il lusso e le moto, visto che la collezione è stata presentata da moto aggressive con luci accese.
Dirk Bikkembersgs è stato selezionato dal presidente Mr Lin, per accedere a una gamma di proposte originali che rispecchiano il desiderio di crescita di questo nuovo marchio.
Produzione made in Italy nonostante il presidente straniero
Il gruppo ha deciso di utilizzare ancora la sartorialità italiana, con l’impegno di realizzare dei blouson e dei trech neri, perfetti per essere abbinati ai pantaloni da biker e giubbotti da protezione. Accessori, scarpe e non solo in tonalità rossa per alternarsi a mantelle nere, ideali per ripararsi dal freddo.
L’uomo visto da questo stilista deve essere duro e sportivo, appassionato degli sport estremi e capace di vivere le scelte migliori per un completo classico e una vita spericolata. Desiderate accedere alle migliori proposte a basso costo? State cercando di non poter fare a meno di un dettaglio esclusivo?
Scegliere le novità proposte da Milano Moda Uomo è il dettaglio essenziale da valutare e tenere in considerazione.

Abbigliamento bambino: 1 more in the family

Qual è il miglior marchio di abbigliamento bambino? Una risposta giusta a questa domanda, ovviamente, non può esserci, in quanto la scelta dei capi per i più piccoli dipende da una lunga serie di fattori e di variabili che, di volta in volta, possono rendere più indicato un brand invece di un altro. Nel momento in cui ci si accinge a comprare degli indumenti per i propri figli, quindi, è più opportuno pensare per prima cosa a caratteristiche generali ricercate e specifiche esigenze da soddisfare, per poi individuare il marchio che si predilige.

Su cocochic.it, per esempio, è molto apprezzata la collezione di 1 more in the family, marchio spagnolo, e più precisamente di Barcellona, che propone articoli per bebè di età inferiore ai due anni. Articoli che, come si può facilmente immaginare, basano gran parte della propria qualità su materiali di pregio e su tessuti di valore: per i bimbi con pochi mesi di vita, infatti, è fondamentale avere a che fare con fibre che non siano irritanti e che anzi al contatto con la pelle procurino delle sensazioni piacevoli.

Che si scelga 1 more in the family o un altro marchio, quindi, è bene prestare attenzione al comfort e al benessere dei più piccoli, sia per i vestiti invernali che per i vestiti estivi. In linea di massima, quindi, è essenziale pensare alla libertà dei bambini, al loro desiderio di muoversi, alla loro voglia di gattonare o di camminare, al loro istinto a correre. Con delle canottiere durante i mesi più caldi, per esempio, la necessità di libertà viene completamente soddisfatta, così come con dei sandali e dei pantaloncini corti piuttosto larghi. Ovviamente, ogni occasione richiede un look particolare, anche per cuccioli di uomo e cuccioli di donna con pochi anni di vita: e così sarà indispensabile distinguere, per esempio, tra capi di abbigliamento per bambini sportivi e capi di abbigliamento per bambini eleganti.

Per quel che riguarda i neonati, sono all’insegna della praticità – sia per i genitori che li devono infilare che per i bebè che li devono portare – i tradizionali body in cotone, ma molto apprezzati sono anche i cappellini, i calzini in cotone e i classici pagliaccetti. A proposito dei tessuti, bisognerebbe tendere a privilegiare gli indumenti realizzati in fibra naturale, e cioè in cotone (o, ancora meglio, in seta e in lino), che hanno il merito di permettere alla pelle di traspirare in modo ottimale: una circostanza che sarà tanto più apprezzata in estate e durante le giornate più calde. Insomma, alcuni accorgimenti possono risultare sempre validi, ma non ci sono risposte universali o regole generali da applicare in qualunque situazione, quando si tratta di acquistare l’abbigliamento da bambino: e nulla vieta di mettere alla prova marche diverse.