Archivio della categoria: Scuola

La scelta della scuola superiore

Tanti anni fa la scelta di iscriversi ad un istituto alberghiero, rappresentava per i giovani una strada facile, specialmente se non si era molto amanti dello studio. Oggi, invece, la scelta di frequentare questo tipo di istituto professionale offre la possibilità di affermarsi come professionisti qualificati in un campo sempre più in ascesa: quello dell’enogastronomia, del settore alberghiero e del turismo in generale.

 

Il corso di studi

 

Un giovane del Lazio che vuole iscriversi in una Scuola alberghiera a Roma, deve necessariamente informarsi sulle modalità adottate dal corso di studi che intende seguire.

L’istituto professionale alberghiero offre la possibilità di conseguire un attestato di qualifica triennale ma anche un diploma di maturità che si ottiene dopo cinque anni di studi.

Con il diploma di qualifica, rilasciato al termine dei tre anni, il giovane può già lavorare, continuando fino al diploma di maturità ottiene la qualifica di tecnico dei servizi turistici o tecnico dei servizi di ristorazione. Questo perché un istituto alberghiero, offre tre diverse possibilità di scelta, in base alle proprie attitudini ed interessi, fra indirizzo di enogastronomia, servizi di sale o accoglienza turistica.

L’indirizzo enogastronomico, ovviamente, riguarda i servizi di cucina; la scelta dello studio dei servizi di sala insegnerà il modo migliore di servire ai tavoli; infine, l’accoglienza turistica apre le porte alle strutture ricettive e agli alberghi.

Il corso di studi di un istituto alberghiero, contrariamente a quello che si può immaginare, non è affatto semplice, infatti, oltre alle classiche materie presenti nei corsi di tutte le scuole superiori, come italiano, matematica, inglese, fisica, diritto, storia, religione ed educazione fisica, sono presenti delle materie specialistiche come scienze dell’alimentazione, servizi di accoglienza e tutta una serie di laboratori sui servizi enogastronomici.

Inoltre un aspetto molto interessante, e da non sottovalutare, è la possibilità di frequentare degli stage presso i luoghi inerenti alla loro scelta sul corso di studi, che, permettono di porre le basi per l’inizio della carriera lavorativa.

 

Possibilità post istituto alberghiero

 

Con la qualifica o il diploma di una scuola alberghiera ci si può tranquillamente proporre nel mondo del lavoro, ma, per chi volesse proseguire negli studi, si può intraprendere un corso in economia del turismo in una delle sedi universitarie d’Italia o frequentare uno dei tanti corsi di formazione.

Tra gli sbocchi professionali più allettanti offerti a uno studente di scuola alberghiera, ci sono i lavori di chef, aiuto cuoco, maître, pasticcere, food & beverage manager, sommelier, ma anche barman, responsabili di sala, oppure ancora tour operator, animatore, agente di viaggio e molto altro ancora.

 

Una scrivania bianca per studiare, leggere, lavorare

Una bella scrivania è indispensabile in ogni casa, un mobile questo che trasforma lo spazio nell’ambiente ideale per lavorare, per studiare, per leggere, per scrivere la propria personale corrispondenza o fare i conti. Ma quale scrivania scegliere per la propria abitazione? E qual’è il luogo perfetto in cui posizionarla? Cerchiamo di rispondere insieme a queste domande.

La scrivania perfetta per la propria abitazione è sicuramente una scrivania bianca. Il bianco infatti è un colore ideale per la zona studio e lavoro, una zona dove c’è bisogno di luminosità e di un intenso senso di tranquillità. Il bianco inoltre si abbina alla perfezione ad ogni altro colore e ad ogni possibile stile. Vi sconsigliamo però di non scegliere una scrivania completamente bianca. A nostro avviso le scrivanie migliori sono quelle in possesso solo del piano bianco e le cui gambe e la struttura portante sono invece realizzate in metallo oppure, meglio ancora, in legno. In questo modo si viene a creare un delicato contrasto che vi permette di dare carattere alla zona della casa in cui andrete ad inserire questo mobile, un mood elegante, chic, carico di fascino.

Se siete in possesso di una stanza del tutto libera da utilizzare come studio, potete ovviamente fare in modo che questo mobile diventi il vero protagonista di questo ambiente, ma possiamo assicurarvi che potete tranquillamente inserire una scrivania bianca di grande design, caratterizzata da essenzialità, geometrie e minimalismo, anche in camera da letto, nelle camerette dei ragazzi e persino in tutte le zone di passaggio della casa come corridoi, angoli vuoti e inutilizzati. Anzi, è proprio quest’ultima soluzione che vi consigliamo vivamente di seguire, perché in questo modo riuscirete davvero a sfruttare tutto lo spazio che avete a vostra disposizione in casa, ritagliandovi un angolo dedicato allo studio, al lavoro, alle letture, ritagliandovi uno spazio che riuscirà anche a valorizzare i vostri ambienti.

Il vostro spazio verrà valorizzato dalla presenza di una scrivania di questa tipologia solo se però la terrete davvero molto in ordine. Scegliete allora un modello che sia in possesso di un cassetto dove poter riporre tutte quelle piccole cose che altrimenti invaderebbero la superficie della scrivania come penne, matite, calcolatrice, bloc notes e simili. Evitate poi di lasciare sulla scrivania ogni oggetto ingombrante: tranne il computer portatile e una lampada da lettura, la vostra scrivania dovrebbe essere del tutto spoglia.

Ovviamente affinché questa valorizzazione sia davvero possibile, dovete necessariamente andare alla ricerca di una scrivania bianca che sia davvero di alta qualità. L’alta qualità consiste ovviamente nella scelta di materiali di prim’ordine, nella presenza alle spalle di questo prodotto di una progettazione di alto livello portata avanti con maestria da designer professionali, in un design accattivante e minimale, in una funzionalità estrema, una qualità che si nota al primo sguardo. Dove scovare una scrivania bianca di questa tipologia? Per fortuna oggi è possibile cercare mobili di alta qualità direttamente online. Provate ad esempio Duzzle, l’e-commerce dedicato al design che vi permette di scovare i migliori pezzi oggi disponibili sul mercato, originali e davvero ben realizzati, a prezzi scontati.

Più opportunità lavorative se hai le certificazioni inglesi

Se lavorate in contesti multinazionali sicuramente dovrete rapportarvi con clienti e fornitori stranieri, e come fare qualora non sapeste bene l’inglese, la quale è ancora la lingua più usata in tutto il mondo per la comunicazione? La soluzione è semplice: basta seguire un corso di inglese, apprendere le basi della lingua, migliorare la propria capacità di espressione orare e scritta e non vi sarà più alcun problema.

Se, tuttavia, come accade oggi molto spesso, la vostra azienda vi richiedesse una certificazione della lingua inglese, come fare? Oppure qualora tale certificato venisse richiesto a livello scolastico  o universitario, come procedere?

La soluzione per entrare in possesso di una certificazione di lingua inglese è di accedere a una scuola di lingue che offra la possibilità di frequentare delle apposite lezioni di lingua, al fine di migliorare la propria conoscenza dell’inglese e avere poi successivamente la possibilità di sostenere un esame. Esso è molto importante al fine di conseguire la certificazione di lingua inglese, in quanto è una prova che verifica la capacità di espressione orale e scritta del candidato e, solo qualora egli/ella ottenesse la sufficienza in tutte le prove, verrà rilasciato a lui/lei il titolo.

La certificazione di lingua inglese è importante anche da presentare qualora si volesse accedere a un’esperienza formativa all’estero o per i concorsi pubblici, al fine di avere maggiori possibilità di ottenere un buon posto nella classifica.

Se volete avere informazioni su come conseguire la certificazione di lingua inglese, contattate direttamente la segreteria della vostra scuola di lingue.

Un diploma per trovare e ritrovare lavoro

 

Dopo cinque anni di crisi, nel 2013, almeno in Italia, cominciano a vedersi i primi segnali di rilancio nel mondo dell’economia.
In ogni caso, la strada per la “completa guarigione” è ancora lunga, soprattutto in materia di lavoro.
L’Ocse ha recentemente confermato questo dato, prevedendo un tasso di disoccupazione ancora alto almeno fino al 2015 e un aumento dello 0,3% per i prossimi due anni.
Una prospettiva totalmente mutata rispetto a dieci anni fa quando i giovani per riuscire ad entrare immediatamente nel mondo del lavoro decidevano di non conseguire il diploma.
Nei primi anni, in effetti, questi ragazzi non hanno riscontrato grandissimi problemi, ma, con l’avanzare della crisi economica molti di essi hanno perso il proprio posto di lavoro.
Per la maggior parte di queste persone non è stata una passeggiata trovare un nuovo impiego, infatti, negli ultimi tempi, le aziende tendono a preferire i soggetti già in possesso di diploma di scuola superiore.
Alcune scuole private di Roma hanno individuato diversi modi per risolvere con facilità questa problematica che ha coinvolto diverse persone. Una delle modalità è stata la struttura della giornata scolastica divisa in diversi orari durante tutto l’arco della giornata, da quelli mattutini a quelli serali, fino ad arrivare agli innovativi corsi online, l’ideale per chi vuole ottimizzare il proprio tempo a disposizione seguendo le lezioni direttamente da casa.
Avere il diploma è diventata una necessità che va anche al di là della crisi economica attuale, infatti, possederne uno potrebbe rivelarsi necessario per migliorare la propria carriera. In merito a questo, diverse società organizzano concorsi finalizzati a promozioni e miglioramenti del proprio percorso lavorativo, ma molto spesso inseriscono la necessità di un diploma per potervi partecipare.
Questi ultimi anni hanno confermato che non è più sufficiente la semplice “buona volontà” per poter entrare nel mondo del lavoro, meglio unirla a una buona dose di cultura.