Archivio tag: disturbo bipolare

Disturbo bipolare : le due fasi

Individuare una persona affetta da sindrome bipolare diventa molto più facile in determinate fasi del disturbo. Nella fase maniacale l’individuo presenta chiari segni identificatori ed è bene affrontare il problema nell’immediato…

La sindrome bipolare presenta due diversi distinte e contrapposte alternate ad una fase di normalità. Le due fasi, che si presentano in modo ciclico, sono: la fase depressiva e la fase maniacale . Affrontiamo in questa sede la fase maniacale del disturbo bipolare, cercando di cogliere i tratti distintivi della malattia.

Fase maniacale

Nella fase maniacale l’individuo presenta un eccessiva euforia, che porta ad una esagerata autostima con conseguente ottimismo associati ad una estrema irritabilità e ad una espansività che non gli è comune.

In questa fase i deliri sono grandiosi, la persona presenta un’eccessiva fiducia nelle proprie capacità, tanto da essere artefice di situazioni pressoché insolite.
L’eccessivo senso di grandezza può spesso portare l’individuo a compiere atti di natura molto grave quali :

Spendere tutti i suoi soldi.

Guidare in modo estremamente pericoloso, rischiando di arrecare danno a se stesso e agli altri.

Presentare comportamenti sessuali che risultano estranei al suo normale carattere.

Il pensiero, nella fase maniacale, risulta alterato e fulmineo, l’individuo ha un attività celebrale così veloce da risultare moltoconfuso e poco coerente.
Inoltre, in questa fase, il soggetto crede di riuscire a padroneggiare qualsiasi tipo di situazione e a risolvere facilmente anche problemi di natura complessa in poco tempo, questo comportamento è spesso causa di decisioni azzardate con conseguenza che possono ripercuotersi sull’intera vita sociale dell’individuo.

Il delirio

Nella fase maniacale il delirio, che si presenta nella fase più acuta della malattia, sono coerenti con l’umore, o, almeno, non condizionano l’umore stesso. L’individuo può immaginare di essere capace di volare o di trovarsi in situazioni paradossali.

Nella fase maniacale va posta particolare attenzione, monitorando la persona in modo che non compia atti di natura pericolosa sia per se stessa sia per le persone che le stanno intorno.