Ottobre 20, 2021

AvaTrade: recensione e opinioni sul broker

In questo articolo tratteremo del broker AvaTrade, un broker che le varie opinioni e recensioni che si trovano sul Web definiscono sicuro e affidabile, ma anche di successo. La prima cosa che possiamo dire circa questo broker è il fatto che si tratta di uno dei broker pionieri nel campo del Forex e del trading online.

Sicuramente tutti i trader che hanno già avuto modo di trattare di Forex hanno già avuto modo di sentire parlare di AvaTrade e sicuramente è vantaggioso leggere quanto si dice circa questo broker, circa la sua attività e circa anche la sua affidabilità. Vantaggioso è anche il fatto di cominciare ad avere qualche idea circa le piattaforme di trading online e circa la qualità della sua assistenza ai propri clienti.

In precedeza AvaTrade era conosciuto come AvaFX, ora gestisce un complesso sistema di trading online che si aggira intorno ai 60 miliardi di dollari all’anno, una cifra che fa girare la testa solo a sentirne parlare. Questo può indicare anche il fatto che comunque se ci mettiamo alla ricerca di un broker con una ottima reputazione e con un’affidabilità elevata possiamo sicuramente fare riferimento ad AvaTrade, anche in base a quanto scrivono i vari clienti e trader che hanno effettuato l’iscrizione a questo broker e che hanno lavorato nel Forex proprio dalle sue piattaforme.

La sede centrale di AvaTrade è sita a Dublino, ma il broker ha sedi sparse in tutto il mondo, tra cui anche a Parigi, nella nostra Milano, a Tokyo e persino a Sydney. Per quanto riguarda il suo servizio clienti questo broker offre un servizio clienti in diverse lingue ed è aperto 24 ore al giorno.

I trader che si iscrivono a questo broker hanno la possibilità di fare trading facendo riferimento a moltissimi strumenti, ben oltre 200. Tra questi strumenti a disposizione del trader possiamo segnalare gli indici e le azioni. Ma questo non impedisce al broker di tenere degli spread davvero molto competitivi. L’attività di questo broker viene effettuata, in piena regolamentazione, in Europa, Giappone, Australia e persino sulle Isole Vergine britanniche.

La regolamentazione di AvaTrade

Il broker AvaTrade è controllata da Ava Capital Markets Ltd e la sua sede si trova a Dublino, quindi la regolamentazione di questo broker è affidata alla Banca Centrale d’Irlanda. AvaTrade può operare in Europa grazie al fatto che possiede la licenza europea grazie alla direttiva emanata dal Parlamento Europeo, MiFID. Questa fa in modo da garantire lo standard minimo per quanto riguarda i requisiti che un broker deve avere per fornire i servizi finanziari che devono poi operare all’interno dell’Eurozona. In più possiamo dire che AvaTrade è autorizzato a operare grazie anche alla licenza ASIC, ovvero l’Australian Securities & Investments Commission, questo per operare nella zona dell’Australia.

Altro elemento importante per quanto riguarda la regolamentazione del broker è il fatto che possiede anche la licenza emanata dalla Financial Services Agency (FSA) e anche la Financial Futures Association giapponese, che permettono di operare in maniera completamente regolare sul territorio giapponese. Infine possiamo anche mettere per iscritto che AvaTrade è anche registrata all’organismo che gestisce e regolamenta le attività finanziarie sulle Isole Vergine britanniche, particolare che in pochi broker hanno modo di avere. Tutte queste regolamentazioni per molte realtà hanno permesso ad AvaTrade di garantire ai vari clienti un elevato livello di standard e di sicurezza in tutto il mondo.

Una delle prime cose che AvaTrade assicura ai propri trader europei che si iscrivono al broker è che i conti AvaTrade sono separati da quelli dei trader, questo ovviamente significa che il broker non potrà mai avere accesso ai soldi che il clienti guadagna o deposita sul proprio conto.
Per quanto riguarda le operazioni di AvaTrade queste vengono tutte monitorate da organi che si occupano della regolamentazione e della sicurezza dei clienti del broker.

Storia di AvaTrade

Come si diceva in precedenza, ad inizio articolo, AvaTrade ha cominciato ad operare e a lavorare nel mondo finanziario e del trading online come AvaFX. Il numero di clienti iscritti ad AvaTrade si attesta oltre i 100mila, con un introito di ben 60 miliardi di dollari al mese, ben considerando il fatto che comunque il broker è costantemente in aumento. Certamente numeri simili dimostrano come il livello di soddisfazione dei clienti sia davvero molto elevato come standard. E sicuramente da oltre 10 anni di attività il successo di broker è certamente innegabile.

Prelievi e depositi su AvaTrade

Sul broker AvaTrade il deposito iniziale si attesta a un minimo di 100 dollari per il conto reale. Per effettuare i vari depositi possiamo usare le carte di credito, sia quelle italiane sia quelle a livello internazionale. Inoltre il deposito può essere effettuato usando il tradizionale bonifico bancario, sia PayPal, ma anche Neteller, Webmoney e Moneybookers.

Ma non finisce qui perché AvaTrade con la sua carta di debito permette ai clienti di poter ritirare direttamente dal loro conto reale di trading il guadagno che hanno ottenuto, in questo modo permette di accorciare in maniera facile ed veloce i tempi di attesa. Anche se comunque i tempi di attesa per la ricezione di un pagamento si attesta non oltre i 5 giorni lavorativi.Leggi altre recensioni di broker forex sul famoso blog https://broker-forex.it/

Comments

comments

Lascia un commento