Luglio 7, 2020

Giovani: l’ultima moda del bere si chiama Artspritz

Milano da sempre ha fatto da scuola alle mode e alle tendenze, la sua estrema dinamicità e vivacità, esprimono il cuore di una città che da sempre ama la vita frenetica, le aziende nascono, la città da sempre in maniera dinamica, esprime la propria voglia di guardare al futuro e di fare tendenza.
Per questo motivo Milano ha sempre avuto una marcia in più rispetto ad altre realtà, il mondo del lavoro ha sempre ruotato intorno ai suo ritmi frenetici, da questa sua caratteristica, da sempre si è creato un bacino di persone che in città si trasferiscono per cercare di costruire un’opportunità di lavoro maggiormente favorevole alle proprie aspettative professionali.
Lavorare a Milano vuol dire avere a propria disposizione un ventaglio allargato di aziende che vanno dalle classiche multinazionali, alle aziende medio piccole, per questo motivo è importante abbracciare con ottimismo la realtà milanese, fatta di momenti importanti e di soddisfazioni professionali che in altri contesti sono più difficili da raggiungere.
Esiste a Milano una tendenza che è stata poi esportata in altri contesti, quella dell’aperitivo, un momento particolare della giornata nel quale, appena usciti da un qualsiasi ufficio, si decide di andare in un bar, un locale che può essere anche una birreria e consumare un aperitivo.
La formula prevede un costo fisso, pagato il proprio aperitivo alcolico o analcolico, potremo mangiare qualsiasi cosa del ricco buffet associato, un modo di vivere la vita che a Milano da sempre ha accompagnato le giornate delle persone che lavorano.
Un’abitudine che di fatto interessa anche le persone che vivono al di fuori di questo contesto, infatti la moda milanese per l’aperitivo, rappresenta in pieno le aspettative della vita frenetica, attualmente tutta l’Italia è preda di un clima di frenesia generalizzata legata al mondo del lavoro.
Esiste un prodotto che esprime in pieno questo momento? Sicuramente si, l’aperitivo, sia alcolico che analcolico rappresenta in pieno questo spirito, l’azienda Tosti non avrebbe certamente potuto non abbracciare un momento importante come quello dell’aperitivo.
Lo potremmo definire come una sorta di stacco dal quotidiano, un momento intermedio che rappresenta in pieno un momento di passaggio tra la giornata appena terminata e quello che avverrà prima della cena, una sorta di stacco mentale dalla giornata frenetica appena trascorsa.
ArtSpritz rappresenta proprio questo, un aperitivo a basso dosaggio alcolico (prodotto da un’azienda, Tosti, che produce vini di qualità) , a base di arancia e di infusi di erbe, uno stacco ideale che consente alle persone di ricreare il momento dell’aperitivo, creando una sorta di stacco, poter ricreare quella stessa atmosfera nel calore delle nostre case.
Un modo per proporre al consumatore un prodotto che ancora una volta tiene conto delle esigenze e del modo di vivere delle persone, intercettando un altro segmento, quello delle persone che frequentemente vivono il momento dell’aperitivo come uno stacco essenziale per prepararsi al meglio per la serata.
Oggi in tutte le città italiane è possibile vivere il momento dell’aperitivo, da abitudine confinata nella frenesia milanese, l’aperitivo è diventato invece un momento molto importante della nostra giornata che crea un momento molto importante, riusciamo a staccare e a vivere un momento di vita sociale nella quale si parla di lavoro e non solo, un pezzo di Milano che ormai è diffusa in tutta Italia e si esprime benissimo in un prodotto come ArtSpritz proveniente da buon vino italiano.

Comments

comments

Lascia un commento