Luglio 3, 2020

Vedere la vita, vedere il mondo – LIFE. I grandi fotografi

 

Ancora pochi giorni per poter vedere gli scatti, le immagini e conoscere i dietro le quinte che hanno reso la rivista americana Life uno dei punti di riferimento più autorevoli del panorama della Fotografia Internazionale. Si concluderà il 4 Agosto la mostra LIFE. I Grandi Fotografi presso il nuovo spazio AuditoriumExpo dell’Auditorium Parco della Musica, una produzione della Fondazione Musica per Roma e della Fondazione FORMA per la Fotografia in collaborazione con Life e Contrasto. Il Novecento raccontato dai grandi scatti del Fotogiornalismo secondo la filosofia del reportage per immagini di Henry Luce “Vedere la vita, vedere il mondo”.

Sin dalla sua prima uscita nel 1936, Life si è contraddistinta per il racconto dell’attualità da un punto di vista privilegiato e diverso dal solito, ovvero mediante l’obiettivo dei suoi fotografi. 99 fotografi tra i più celebri della storia della fotografi mostrati attraverso la loro arte, il loro modo di vedere gli eventi, i fatti, la storia: Bourke-White, Parks, Eisenstaedt, Robert Capa e tanti altri.

La mostra non è solo un omaggio alla grande fotografia ma anche lo specchio dei grandi eventi che hanno caratterizzato il Novecento americano e Internazionale: la depressione degli anni Trenta, la Seconda Guerra Mondiale dei Quaranta, il dopoguerra, il Vietnam fino ai giorni nostri. La mostra può anche essere l’occasione per apprendisti o esperti di carpire i grandi segreti della grande fotografia, le tecniche, la luce, il punto focale, comprendere come raccontare emozioni con il proprio obiettivo. La mostra ha già riscosso un gradito successo confermando come sono molti gli appassionati di fotografia intenti ad affinare le proprie tecniche e conoscenze anche interfacciandosi con i grandi maestri della fotografia del XX secolo per capire come si possa evolvere dalla ripresa in sala pose e i corsi di fotografia, alla fotografia di strada, al fotogiornalismo e reportage. La mostra è una produzione inedita, una raccolta di circa 150 scatti emozionali, espressivi e analitici capaci di attrarre a sé anche gli occhi di una platea molto variegata di pubblico dai professionisti fotografi agli appassionati d’arte visiva, giovani e adulti, neofiti o esperti. 

Comments

comments

Lascia un commento