Aprile 18, 2021

Presentato il Salone “Game Pride & Ludica Village

«Vivere il gioco come intrattenimento, momento di condivisione con la famiglia, di confronto tra generazioni, tenendo sempre presenti regole e limiti da non oltrepassare. Responsabilità e sbocco occupazionale sono un aspetto importante quanto inedito del gioco, messo in luce da questa innovativa manifestazione, grazie all’intuizione di giovani e intraprendenti organizzatori. Mi fa particolarmente piacere scoprire che espositori provenienti da tutta la Sicilia saranno presenti al Salone, perché questo significa sviluppo imprenditoriale e potenzialità d’inserimento nel mondo del lavoro».
Con queste parole l’assessore provinciale alle Politiche della Scuola Giovanni Ciampi ha aperto la conferenza stampa di presentazione del “Game Pride & Ludica Village”, il Salone del gioco, gioco on line, scommesse sportive e video gioco che si terrà dal 26 al 28 novembre 2010 (10.00/22.00) al centro fieristico Etnaexpo, presso Etnapolis.
Per la prima volta in Sicilia le due facce dell’affascinante mondo del gioco si presenteranno ai visitatori in un unico grande evento: al Game Pride si parlerà di gioco come adrenalina, divertimento, sfida, competizione, ma anche concentrazione e condivisione, svelando il mondo delle sale da gioco e bingo, dei casinò virtuali, delle slot machine e dei videopoker. E ancora roulette, gambling on line, scommesse sportive, videogioco e gadgettistica, come sottolineato dagli organizzatori Roberto Cosentino e Giuseppe Tringale di Ad Maiora: «Abbiamo voluto concedere il giusto spazio a una realtà che è ormai condivisa e trasversale, trovando la sua ragion d’essere non solo nella pura voglia di tentare la fortuna o trarre profitto, ma anche nelle rilevanti opportunità lavorative: una prima conferma arriva dalle tante iscrizioni giunte per i workshop della scuola “Croupier Courses International” che proprio nell’area di Game Pride effettuerà le selezioni per i giovani aspiranti. Vogliamo superare i facili pregiudizi che “annebbiano” questo mondo, puntando sull’orgoglio del giocatore responsabile, tanto più che da un’istantanea dell’“Italia giocatrice”, su 226 sale bingo attive in tutto il Paese, la Sicilia guadagna il secondo posto con 230 milioni di euro spesi per le giocate, salendo in testa alle classifiche anche per il settore scommesse sportive e slot machine, a conferma della grande passione degli isolani per il gioco». Stamattina erano presenti anche i consiglieri provinciali Nunzio Marinello e Salvo Patanè.
Ludica Village sarà un momento di divertimento e ritrovo per tutta la famiglia, ricordando a genitori e bambini il valore insostituibile del gioco disimpegnato, riscoprendo le versioni tradizionali e quelle “hi tech”. «Abbiamo studiato un fitto calendario di iniziative e tanti angoli di svago nella macro area di Ludica Village – hanno spiegato in conferenza gli organizzatori Debora Santos e Alessio Costa di Pianeta Vacanze Equipe e Yrama – dalle sfide interattive ai giochi di ruolo, alle partite di dama, scacchi e biliardo, dalla caccia al tesoro ai giochi di società. Inviteremo grandi e piccini a trovare il tempo per riassaporare il divertimento e quel gusto del gioco libero, nella sua semplice universalità. Ci saranno tornei di calcio balilla, gare di scacchi, di freccette, e un gioco a quiz sul Calcio Catania, alla presenza di alcuni giocatori. Tra gli appuntamenti anche la sfilata dei Rakuen Cosplay, un gruppo folto di appassionati di manga che incanteranno il pubblico con i loro travestimenti. Non mancherà lo spazio per la solidarietà, con l’allestimento dei punti donazione di Telethon». E non tutti sanno che Catania vanta un campione del mondo di Subbuteo, il giovanissimo Claudio Panebianco che sarà possibile incontrare nell’area di Ludica Village sabato 27 novembre. Restando in tema di ospiti d’eccezione: venerdì 26 alle 14.00 la show girl Melita Toniolo testimonial Bet Pro; sabato sarà la volta di Cecilia Rodriguez – sorella della più famosa Belen – e domenica di Fabrizio Corona, ospiti di Princebet (dalle 14.30 alle 16.30).

Comments

comments

Lascia un commento