Archivio tag: visto usa

Chiedere il visto USA per fare Spring Break

Che cos’è lo Spring Break
Lo Spring Break significa letteralmente pausa di primavera: si tratta di un termine inglese che identifica non soltanto un particolare tipo di vacanza, ma una vera e propria tradizione accademica degli Stati Uniti. Questi viaggi riguardano essenzialmente gli studenti (quasi sempre universitari) che si concedono una settimana di vacanza all’inizio della stagione primaverile. Nata nei campus degli Stati Uniti, la tradizione dello Spring Break si è diffusa con il trascorrere del tempo in altri Paesi, come la Francia, il Giappone,il Canada, la Cina e la Corea, dove presentano caratteristiche particolari. Negli Stati Uniti gli studenti effettuano lo Spring Break in un periodo compreso tra la fine di febbraio e la metà aprile. Si tratta di una vacanza di totale relax e nella maggior parte dei casi dura una settimana, si svolge in località turistiche molto conosciute e viene effettuata durante la prima metà di marzo</ strong>. Le destinazioni privilegiate sono alcune famose località balneari messicane, come Acapulco, Cancun e Puerto Vallarta. In alternativa si può andare in vacanza a Miami Beach, le Bahamas, il Costa Rica e la Giamaica. In ogni caso si tratta di mete che permettono di usufruire di sole, mare e divertimento anche agli inizi della primavera.

Come richiedere il visto USA
Lo Spring Break è un elemento fondamentale e irrinunciabile nella vita degli studenti statunitensi, ma è possibile anche per i giovani di altri Paesi effettuare una vacanza di questo tipo negli Stati Uniti. In questo caso è necessario richiedere un visto USA per poter entrare e soggiornare in territorio americano. Questo documento deve essere rilasciato dalle autorità statunitensi competenti a un cittadino di un Paese straniero che si reca negli USA e va inserito nel passaporto in corso di validità. Gli studenti che vogliono fare uno Spring Break devono richiedere un visto USA per un soggiorno temporaneo per motivi di piacere, però gli italiani possono richiedere semplicemente la tipologia Esta in quanto l’Italia appartiene al Visa Waiver Program. Il periodo massimo di soggiorno non prorogabile ammonta a 90 giorni e bisogna indicare il contatto al q
uale si è raggiungibili durante la vacanza negli Stati Uniti. Inoltre si deve pagare la tassa di registrazione con carta di credito, Paypal oppure carta di debito di 14 dollari quando si presenta domanda online. Inoltre questo particolare visto USA deve essere rilasciato almeno 72 ore prima della partenza.

Programmi per lo Spring Break
Effettuare uno Spring Break negli Stati Uniti vuol dire prendersi una pausa accademica che ufficialmente dovrebbe essere usato per preparare gli esami finali, però si tratta quasi sempre di una vacanza in totale libertà. Si prediligono mete di grande risonanza turistica per divertirsi fino all’alba. Per questo si opta per località popolari in Florida, come Miami Beach, Daytona Beach e Sanibel Island. In alternativa ci si può recare a South Padre Island in Texas oppure a Laguna Beach in California: da qui si può fare tappa in Messico, ad esempio a Cabo San Lucas, Puerto Vallarta, Cancun e Playa Del Carmen. La tendenza è risparmiare il più possibile durante l’anno precedente per poter finanziare questa vacanza di totale divertimento e optare per veri e propri pacchetti comprensivi di alloggio,
trasporto, vitto e open-bar. In base alle soluzioni scelte lo Spring Break può essere low cost oppure essere molto costoso. In genere i programmi prevedono alcolici a volontà, spiagge, musica al massimo, feste fino all’alba e divertimento senza limiti dove gli eccessi e la trasgressione costituiscono quasi un rito iniziatico. Infatti queste vacanze vengono viste come un passaggio all’età adulta, che devono essere realizzate alla perfezione.