Archivio tag: J-Ax

J-Ax: un fenomeno musicale inarrestabile

Se cercate sul web i video italiani più visti lo scorso anno, avrete una grande sorpresa. Volete sapere da chi è dominata la classifica? Dai bambini, naturalmente, con la loro canzone preferita: Il Pulcino Pio. Questa benedetta infanzia già segue i propri beniamini su Youtube e commenta, votando e cantando a squarciagola. Segue, a qualche visualizzazione di distanza, “Il Coccodrillo come fa” che ha fatto cantare migliaia di giovanissimi, ma anche meno giovani.
E in mezzo, qualche volto interessante della nuova musica italiana. Tra questi, citiamo uno dei rapper più apprezzati che, con il suo video “Maria Salvador”, ha totalizzato quasi 80 milioni di visualizzazioni!
Ma chi è J-Ax e quale Italia rappresenta o vuole rappresentare?
Sia come solista che, prima, come parte di un gruppo – gli Articolo 31 – J-Ax ha sempre mietuto un gran numero di affezionati che lo seguono con fedeltà, non solo su youtube o altri social, ma anche riempiendo stadi e palazzetti in occasione dei suoi tour in giro per il Bel Paese.
E questo è quello che tutti sanno e conoscono. Sono in pochi a conoscere, invece, il lato in ombra, quello, forse, da cui proviene la sua musica. J-Ax, Alessandro Aleotti all’anagrafe, 42 anni, sposato da 12 con una modella americana, dopo un periodo nero, segnato da storie sbagliate, droga, depressione e la fuga negli States, è risorto con canzoni tra le più ascoltate nel panorama musicale italiano, ha fondato una casa discografica con Fedez ed è stato giudice di un talent show – The Voice of Italy – in onda su Raidue. Insomma non solo un artista ma anche un manager che si occupa della promozione e della tutela del diritto d’autore degli artisti che gravitano all’interno della sua Factory musicale.
Sempre fuori dagli schemi, J-Ax è così fin dalla gioventù, allontanato dalle discoteche perché sembrava un punkettaro poco rassicurante; preso di mira dai compagni nell’ambiente scolastico perché apprezzava cose che dispiacevano i più, i quali, forse, neanche capivano i suoi gusti. Alessandro Aleotti si definisce un perdente, ma dentro quella perdita ha trovato sé stesso. J-Ax, attraverso le sue canzoni, racconta la propria storia in una sorta di diario autobiografico in cui libera e apre il proprio cuore, ricordando che, proprio in quel passato che mai rinnega, affondano le radici di ciò che è oggi: un successo tutto italiano con ascolti che i più si possono scordare. Ma con una vita semplice, almeno oggi, ed equilibrata dove raccoglie gli apprezzamenti da parte di molte donne, ridendoci sopra perché la sua fedeltà va solo alla sua dolce compagna. Pensate, però, alla sua sorpresa quando si è ritrovato a fare da coach a Suor Cristina, rinominata The Voice of Italy – niente di più lontano da sé stesso e dai suoi tatuaggi. Scappa una parolaccia? E Suor Cristina è proprio alle sue spalle. Ma per fortuna, The Voice of Italy fa sempre finta di non sentire questo ragazzaccio di strada che incanta il grande pubblico.