Archivio della categoria: Comportamenti etici

PER GIOVANI E STRANIERI I NUOVI SERVIZI DI UBI BANCA

UBI Banca, popolare ed apprezzato gruppo polifunzionale che vanta anche una forte presenza a livello internazionale, ha di recente lanciato una interessante campagna rivolta in primo luogo alle comunità straniere in Italia con lo scopo di promuovere alcuni servizi bancari particolarmente vantaggiosi e avvicinare gli immigrati al mondo del risparmio e dei prestiti.
Due sono i servizi promossi da UBI Banca con l’obiettivo di incontrare i bisogni degli stranieri e di quanti, giovani, studenti, abbiano bisogno di usufruire di strumenti economici e finanziari accessibili e non costosi.
Carta Enjoy è una carta di pagamento contro corrente che permette di avere un enorme risparmio rispetto alle normali carte di pagamento. Oltre a consentire di prelevare gratuitamente da qualsiasi sportello ATM in Italia, può essere usata in tutto il Mondo perché fa parte del circuito MasterCard e costa solo 1 euro al mese.12 euro all’anno!
PerMicro, invece, è la forma di microcredito che garantisce sostegno e una reale opportunità per l’erogazione di prestiti di piccola entità a persone con difficoltà di accesso al sistema bancario tradizionale che vorrebbero usufruire di questo strumento finanziario.
La campagna di comunicazione prevede una serie di video realizzati dalla redazione multiculturale di Crossing Tv, web tv delle cross generation, dedicati ad alcune delle comunità straniere più diffuse in Italia: filippimi, romeni e bengalesi. Con il supporto di Crossing TV, realtà prossima alle comunità di stranieri, la banca è riuscita a realizzare una campagna molto sentita e vicina ai gusti e agli interessi dei nuovi italiani.

Dalla Valle d’Aosta un accordo etico a favore dell’ambiente. Un esempio da seguire

Siglato un contratto etico per il rispetto dell’ambiente, un esempio da seguire

SIGLATO IL CONTRATTO ETICO TRA L’ESPACE MONT-BLANC E L’ASSOCIAZIONE “LES TRAILERS DU MONT-BLANC”

L’Assessore al territorio e ambiente Manuela Zublena informa che, in occasione della 7a edizione della corsa The North Face® Ultra Trail du Mont Blanc, è stato siglato per il terzo anno consecutivo il “Contrat éthique de partenariat d’attribution du label qualité EMB” tra l’Espace Mont-Blanc – di cui l’Assessore è vice Presidente insieme al sindaco di Chamonix Eric Fournier – e l’Associazione Les Trailers du Mont-Blanc, rappresentata dal suo Presidente René Bachelard.

L’Espace Mont-Blanc ha, in questi ultimi anni, promosso azioni volte a ridurre gli impatti sul territorio delle manifestazioni di grande richiamo di pubblico. Prima ad aderire all’invito di sottoscrivere un impegno formale di comportamento virtuoso è stata l’associazione “Trailers du Mont Blanc”, che cura l’organizzazione della manifestazione The North Face® Ultra Trail du Mont Blanc, quattro corse in alta quota lungo i sentieri dell’Espace Mont-Blanc, in calendario dal 25 al 30 agosto prossimi. L’evento vede la partecipazione di migliaia di persone tra accompagnatori e concorrenti, che, al momento dell’iscrizione, si sono impegnati ad assumere, nel corso della competizione, comportamenti eco responsabili per un territorio dalla straordinaria bellezza ma caratterizzato anche da grande fragilità.


L’impegno sottoscritto rappresenta un vero e proprio contratto etico orientato al raggiungimento degli obiettivi enunciati nello Schema di Sviluppo Sostenibile dell’Espace Mont-Blanc. Il Contrat Ethique contiene la lista dei comportamenti da adottare e dei materiali da utilizzare nell’obiettivo di:
minimizzare gli inquinamenti;
limitare la produzione di rifiuti;
ridurre l’utilizzo di materie prime e di energia;
valorizzare i prodotti locali.

Durante la The North Face® Ultra Trail du Mont Blanc, si prevede infatti di:
– organizzare trasporti pubblici e di facilitare il car-pooling per la mobilità interna e di accesso al territorio;
– organizzare la raccolta differenziata dei rifiuti;
– limitare l’uso delle stoviglie e delle bottiglie di plastica a favore di contenitori lavabili;
– distribuire ai concorrenti dei bicchieri da riutilizzare nei vari posti tappa;
– fornire tutta la documentazione esclusivamente su supporto informatico;
– specificare regole di buona condotta, con previsioni di sanzioni in caso di mancato rispetto, quali il divieto di utilizzare scorciatoie fuori dai sentieri segnati, di buttare carta igienica e fazzoletti in terra;
– ripulire e ripristinare i sentieri dopo la manifestazione.

Se ti è piaciuto questo articolo potresti essere interessato ai nostri blog dedicati all’ Agriturismo e al Chianti.