Un amico a quattro zampe

Banalmente si tende a pensare che il cane sia un semplice animale che non sa ascoltare ma, chi ne possiede uno, sa quanto possa risultare piacevole tornare a casa e venire coccolati dalle feste del proprio amico. Un cane sa approcciarsi sempre nel modo giusto e, nelle giornate più tristi, ci induce tanta serotonina più di quanta ne abbiamo veramente bisogno, il che porta ad una crescita esponenziale della felicità. Dormire accanto a loro ci rassicura e, se alcuni non lo reputano corretto dal punto di vista educativo, in realtà è risaputo che avere la consapevolezza che qualcuno ci protegga durante il sonno, porta sogni migliori. I nostri amici pelosi sono nati per giocare, correre ed essere giocherelloni con i propri “genitori umani”. I cani sanno insegnarci cosa sia il significato della parola “collaborazione”e sanno farci apprezzare la vera amicizia.

La psicologia come specchio

Quando il nostro amico si sente giù di morale ci sentiamo in obbligo di parlare con lui, fino al punto di chiedergli come sta e coccolarlo conseguentemente. Spesso gli animali soffrono forti disagi , più che per una questione emotiva, per una questione fisica, legata alla salute. La nostra apprensione cresce notevolmente nell’esatto momento in cui ci accorgiamo che il nostro cane ha l’influenza o dei dolori intestinali. Ci affrettiamo quando da lontano ci accorgiamo che sta ingerendo qualcosa che non dovrebbe mangiare e, lo aiutiamo nel momento in cui ha paura di superare qualche ostacolo. Noi lo supportiamo, proprio come fa lui nei momenti più complessi della nostra vita. Per lui un tuono risuona forte proprio come per noi è intollerabile una brutta giornata di lavoro. Studi psicologici affermano che l’influenza che la presenza di una animale domestico può riflettere sulla nostra vita è estremamente notevole, tanto da causare depressione in chi vive la perdita di un amico a quattro zampe.

Salutare una parte di sé

Salutare un amico con cui abbiamo trascorso gran parte della nostra vita, non sarebbe in alcun modo facile per nessuno. Solo chi ha un cane può capire cosa significa perderlo e, lasciarlo andare significa dichiaratamente dite addio ad una parte di sé. Lasciare un cane equivale a lasciare un amico e Cattolica San Lorenzo, che si occupa di Onoranze Funebri a Roma, conosce bene il significato della parola dipartita. Se stai affrontando un momento difficile come un lutto, chiedere una mano a qualcuno che possa affrontarne gli aspetti più logistici non è una vergogna, bensì una presa di consapevolezza. Conoscersi significa vedere tutte le sfaccettature della propria essenza, che cambiano nella misura in cui qualcuno entra o esce dalla nostra esistenza.

Comments

comments

Lascia un commento