POLEMICHE E GIOCO DELLE PARTI: ILVA DI TARANTO ANCORA NEL MIRINO

Dalla denuncia di alcuni sindacalisti che hanno lamentato – a torto – la mancanza di impianti di aspirazioni in Acciaieria 1 alla foto choc del presidente della regione Puglia, Michele Emiliano, che sul suo profilo facebook ha provocatoriamente pubblicato l’immagine di un bambino munito di maschera antigas. L’ILVA di Taranto è di nuovo nel mirino, poco importa se gran parte di questi attacchi siano riconducibili alla logica del gioco delle parti: i sindacati vogliono solo attaccare l’azienda in un momento di delicata concertazione e Emiliano vuole attaccare l’operato del governo (dando all’esecutivo la colpa della situazione dell’Ilva) da buon dissidente del PD, ruolo che si è ritagliato fin dal referendum sulle trivelle.

 

L’impatto sull’opinione pubblica è devastante, tanto che la reputazione della più grande acciaieria d’Europa è di nuovo ai minimi termini, nonostante gli impegni assunti in tema di politica ambientale. Impegni che l’azienda ha voluto ribadire: “Dall’inizio dell’amministrazione straordinaria a oggi, ILVA ha sempre ottemperato agli obblighi normativi con i Comuni di Taranto e Statte relativi ai contributi per le attività di pulizia e ristoro ambientale” recita il comunicato dell’Ilva, inviato all’Ansa – “L’azienda ha versato complessivamente al Comune di Taranto circa 600.000 euro e ha già predisposto il pagamento di ulteriori 170.000 euro, mentre al Comune di Statte ILVA ha versato complessivamente circa 95.000 euro e ha predisposto il pagamento di ulteriori 120.000 euro”.


Inoltre, l’ILVA ha ricordato che: “Per quanto riguarda la realizzazione della copertura dei parchi minerari, durante l’Amministrazione Straordinaria sono stati completati tutti i lavori di caratterizzazione propedeutici alla realizzazione del progetto e sono state ottenute tutte le necessarie autorizzazioni tecnico-amministrative dagli enti locali coinvolti nel processo.


Il nuovo investitore, per minimizzare i tempi di realizzazione dell’intervento, ha accettato di proseguire con il progetto messo a punto durante l’Amministrazione Straordinaria e si è impegnato a terminare i lavori nel rispetto dei tempi previsti dal nuovo piano ambientale”.
In questi giorni il gruppo ILVA sta inoltre negoziando con governo e sindacati sul tema degli esuberi.

Comments

comments

Lascia un commento