Qualche trucco per vivere la tua vita da freelancer in Italia

In Italia aumenta a vista d’occhio il numero dei freelance. Essere freelancer piace a tutti sopratutto ai giovani ma notevole numero di freelance si trova anche nella fascia d’età tra i 30 e i 40 anni.

Il freelance è nei fatti un libero professionista: Il freelance non ha un contratto a tempo indeterminato, vista così sembra un lavoro complicato e poco carino ma ne siamo sicuri? In America oltre 1 terzo della forza lavoro opera in modalità freelance. I freelancer in Italia non sono quanto gli americani ma crescono in modo esponenziale.

Ecco qualche consiglio per vivere la propria condizione di freelancer in modo migliore

1-Per la contabilità evita il fai da te ma affidati spendendo qualche soldino ad un buono studio di consulenza eviterai figuracce con il Fisco, quello non perdona;

2- Impara a considerarti non un lavoratore ma “Una persona in cerca d’affari”. Ridi? E’ così il freelancer è un imprenditore, un imprenditore di sé stesso;

3- Impara a fare ottimo marketing su te stesso, tu stesso sei un brand, cura prima il tuo e bene curerai meglio quello del tuo cliente;

4- Impara a fare un piano di marketing per te : prodotti, servizi, target, possibili clienti, li raggiungi meglio ed in modo meno stressato;

5- Cerca sempre di avere almeno un progetto di lunga durata, una entrata fissa non fa mai male nemmeno al miglior freelancer in Italia;

6- Evita di seguire troppi progetti differenti ma specializzati in un determinato settore, ti occupi di editing: scrivi, ti occupi di programmazione? Programma;

7- Fai rete. Conoscere altri freelancer in Italia ti aiuterà a portare avanti i tuoi progetti e quelli dei tuoi clienti;

8- Sfrutta al massimo il potere dei social network specie se sei un freelancer che operi nell’area marketing

9- Sii sempre sorridente, disponibile e friendly: il tuo cliente, se coccolato, ritorna o ti presenta ad altre aziende.

10-Abbi sempre a disposizione il tuo database di clienti e di contatti: possono sempre tornare utili.

 

E se cerchi ingaggi nel settore freelancer in Italia qualsiasi sia la tua professionalità è necessario frequentare marketplace: uno tra tutti Addlance.com, qui puoi crearti un tuo profilo professionale gratuito e sopratutto puoi entra in contatto con tantissime aziende. 

Comments

comments

Lascia un commento